L’Associazione Ora Legale ONLUS è nata dall’intuizione di alcune realtà associative della provincia di Pisa allo scopo di promuovere la cultura della legalità e dei principi solidaristici nel territorio provinciale.
Scopri chi siamo →

La bottega Saperi e Sapori di Legalità è in via F. Da Buti, 10 a Pisa (di fronte all'ingresso principale della Stazione Leopolda)
ORARI Lun-Dom 9:30-12:30 e 15:30-19 fino al 23 dicembre incluso

Ultime Novità ed Eventi

  • nuovo Rapporto Agromafie organizzato dalla Flai Cgil di Pisa.
    Pubblicato il 26 maggio 2016

    Continuano gli incontri del ciclo “Terre Resistenti” organizzati da Arci, Cgil, Legambiente insieme al Presidio libera Pisa “Giancarlo Siani” e in collaborazione con il Master APC.
    Vi aspettiamo per il terzo incontro che vedrà la presentazione del nuovo Rapporto Agromafie organizzato dalla Flai Cgil di Pisa.
    L’evento avrà luogo venerdì 27 maggio presso il Circolo Arci “Rinascita” alle ore 19.00.

  • Concorso Fotografico "SCATTI LIBERI". Premiazione e concerto il 20 Maggio 2016 ore 19.30 Stazione Leopolda
    Pubblicato il 17 maggio 2016

    Vi invitiamo a partecipare alla serata conclusiva, che si svolgerà nella terrazza esterna della Stazione Leopolda il 20 Maggio 2016, a partire dalle ore 19.30, durante la quale verranno premiate le fotografie vincitrici.

    Il concorso invita fotografi amatoriali ed appassionati di fotografia a raccontare, attraverso uno scatto, la loro idea di legalità e giustizia sociale, o esperienze di volontariato sul territorio.

    evento su fb

  • LUIGI MANCONI a Pisa: il 16 maggio con DON LUIGI CIOTTI, al Teatro Rossi Aperto
    Pubblicato il 12 maggio 2016

    Lunedì 16 maggio alle 19:00 Luigi Manconi presenta “Corpo e anima. Se vi viene voglia di fare politica”, in conversazione con Don Luigi Ciotti

  • INVITO A CENA CON I SAPORI DI LEGALITA'
    Pubblicato il 28 aprile 2016

    Pisa 3 maggio 2016 ore 20,30
    BLU CAFE’ – Ristorante & Caffè – Palazzo Blu
    Galleria L. Chiti, 1 – Pisa
    Max 40 posti – prenotazioni entro il 28 aprile 2016
    Info e prenotazioni: +39 050 43556 mail: blucafe@rubedosrl.it
    CONTRIBUTO: 25€


  • AttivaMente: cittadini e monitoraggio degli “Impegni di legalità”
    Pubblicato il 28 aprile 2016

    Questo che ripete Libera Pisa è un appello a migliorare sul piano della trasparenza, perché un aumento della trasparenza fa crescere la credibilità dei rappresentanti politici, matura la fiducia dei cittadini nelle proprie istituzioni e ne incrementa la possibilità di partecipazione attiva alla vita della comunità. La trasparenza dunque come antidoto allo svilupparsi di pratiche clientelari e corruttive e come strumento di prevenzione delle infiltrazioni mafiose.

  • PIERCAMILLO DAVIGO "Evoluzione della corruzione: studi di caso, esperienze, testimonianze"
    Pubblicato il 18 aprile 2016

    Il seminario, dal titolo “Evoluzione della corruzione: studi di caso, esperienze, testimonianze”, si svolgerà il 22 aprile, alle ore 15,30, presso l’Aula Magna di Palazzo Matteucci, Piazza Torricelli, Pisa.

  • ECOMAFIA E TERRITORIO
    Pubblicato il 3 aprile 2016

    Intervengono:

    Rino Giacalone , Giornalista del quotidiano La Stampa e Libera Associazione

    Ciccio Auletta , Una città in Comune-PRC

    Coordina Donatella Salcioli Legambiente Valdera

    !!

    Promuovono: Legambiente PISA e Legambiente VALDERA.
    con la partecipazione di Libera

  • MISERIA LADRA 6 aprile alle 21.30 una serata di incontro e confronto
    Pubblicato il 3 aprile 2016

    In collaborazione con “Una città in comune” e d’accordo con Giuseppe De Marzo, abbiamo perciò pensato di cogliere l’occasione della sua presenza in città per organizzare il 6 aprile alle 21.30 una serata di incontro e confronto,
    con l’intento di ascoltare i rappresentanti delle realtà e delle associazioni di Pisa impegnate in questo ambito e provare a costruire insieme un percorso di progettualità condivisa e di sollecitazione concreta nei confronti dell’Amministrazione Comunale.
    !!

  • CONCORSO FOTOGRAFICO "Scatti Liberi"
    Pubblicato il 25 marzo 2016

    Il concorso, rivolto a tutti i fotografi amatoriali ed appassionati di fotografia, senza limiti di età e previa iscrizione gratuita, mira a promuovere, attraverso le fotografie, la cultura della legalità, della giustizia sociale e del volontariato.
    evento su fb

  • XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Ponti di memoria, luoghi di impegno”. Messina
    Pubblicato il 21 marzo 2016

    FIRENZE

    In Toscana, lunedì 21 marzo, concentramento regionale a Firenze in Piazza Beccaria alle ore 9.30.
    Nel pomeriggio, a partire dalle 14.30 si svolgeranno alcuni seminari, ai quali è possibile iscriversi tramite questo link: http://bit.ly/Seminari21Marzo
    Tutti i dettagli nelle locandine allegate.

    CASCINA

    Per chi non va a Firenze, l’appuntamento è a Cascina dalle ore 13.00 presso il Centro residenziale Remaggi, con un pranzo coi prodotti di Libera Terra e a seguire la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie. Il pranzo è gratuito e offerto dalla residenza Remaggi. Le offerte libere raccolte per l’occasione saranno devolute a Libera. Dettagli nella locandina allegata.

nuovo Rapporto Agromafie organizzato dalla Flai Cgil di Pisa.

Concorso Fotografico "SCATTI LIBERI". Premiazione e concerto il 20 Maggio 2016 ore 19.30 Stazione Leopolda

Il Presidio Libera Pisa “Giancarlo Siani” insieme al Coordinamento di Libera Pisa, Ora Legale Onlus e Acli Provinciali Pisa, con il patrocinio del Comune di Pisa, organizza la Prima Edizione del Concorso Fotografico “SCATTI LIBERI”.

Vi invitiamo a partecipare alla serata conclusiva, che si svolgerà nella terrazza esterna della Stazione Leopolda il 20 Maggio 2016, a partire dalle ore 19.30, durante la quale verranno premiate le fotografie vincitrici.

Il concorso invita fotografi amatoriali ed appassionati di fotografia a raccontare, attraverso uno scatto, la loro idea di legalità e giustizia sociale, o esperienze di volontariato sul territorio.

Il programma della serata prevede:

- APERITIVO

MENU’:
Ventaglio di salumi Bontà della Garfagnana
Tagliere di formaggi BIO Lischeto e miele di castagno Valle di Pinino
Mini hamburger con cipolle caramellate, verdure ripassate e pecorino dolce
Risotto con funghi porcini
Pennette con verdure di filiera
1 bicchiere di Vino Placido Rizzotto di Libera Terra

Prezzo: 6 Euro per l’aperitivo

2 Euro per ogni bicchiere aggiuntivo di vino

***************

- PREMIAZIONE DEI VINCITORI

Sono previste 3 categorie: Persone, Luoghi e Attività. Le 5 foto migliori per categoria verranno esposte ed una giuria tecnica sceglierà il vincitore della categoria; verrà inoltre premiata la foto più votata su FB.

Potete vedere e votare le foto finaliste sulla pagina facebook del Presidio: https://www.facebook.com/PresidioLiberaPisaGiancarloSiani/?ref=bookmarks

Tutte le foto verranno esposte dal 21 maggio al 21 giugno c/o il Bar “Colazione al Colombre” di Pisa.

******************

- CONCERTO DELTRIO CANTAGALLO

https://www.facebook.com/triocantagallo/?fref=ts

******************

Il concorso è stato realizzato con la collaborazione ed il sostegno di: – CRAL Continental – Unipol Pisa – Libreria Libraccio Pisa – Caffè Letterario Volta Pagina – P.U.M. Pisa Underground Movement – La Torre del Luppolo – Il Tirreno

Questo il link dell’evento, dove potrete trovare tutti i dettagli della serata: https://www.facebook.com/events/187222504990644/

Vi aspettiamo, non potete mancare!

I ragazzi e le ragazze del Presidio

LUIGI MANCONI a Pisa: il 16 maggio con DON LUIGI CIOTTI, al Teatro Rossi Aperto

«La mia politica muove sempre da un nome, un cognome e un volto, e da una storia individuale per raggiungere, quando possibile, una questione generale». Dall’opposizione ai centri di espulsione per migranti alla battaglia per la verità su Stefano Cucchi e Federico Aldrovandi; dalle questioni di fine vita ai diritti delle minoranze sessuali; dal tema della privazione della libertà a quello del disagio psichico: Luigi Manconi racconta come oggi fare politica possa essere uno dei mestieri più belli del mondo. Una conversazione che parte dalle vicende dei singoli per arrivare ai grandi problemi del nostro tempo. E, poi, l’adolescenza a Sassari e l’Università cattolica di Milano, la Pirelli, il movimento studentesco e i piccoli e grandi maestri, il garantismo e l’ecologia, Elio Pagliarani e Marco Lombardi Radice, Giovanni Raboni e Adriano Sofri, Alex Langer e Goffredo Fofi, il parlamento e la piazza e le libertà individuali e collettive. Il corpo e l’anima delle cose e delle persone.

compra il libro, clicca qui

INVITO A CENA CON I SAPORI DI LEGALITA'

Grazie alla collaborazione con l’Associazione L’ALBA, che si occupa di integrazione
psico-sociale delle persone che soffrono o hanno sofferto di un disagio psichico
o psicologico, Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie presenta il
libro “IL GUSTO GIUSTO” di Giovanna Baldini e Cristiana Vettori, Edizioni Helicon.
Dalle accurate scelte dello chef Giampiero Buttafuoco, che guida i percorsi degli
chef e della sala del circolo L’ALBA nasce il menù proposto per questa serata, che si avvale dell’uso di prodotti biologici come quelli delle cooperative di Libera Terra nate sulle terre confiscate alla mafie, e del Progetto Horta dell’Associazione L’ALBA, coordinato da Moreno Gneri

Antipasto
Dalle Terre di Don Peppe Diana
Crostini con mozzarella di bufala Libera Terra,
acciughe e pomodoro.

Primo piatto
Dalla tradizione siciliana
Fusilli Libera Terra, finocchietto selvatico
dall’orto di Moreno, acciughe e pangrattato

Secondo piatto
Dal mare dell’isola
Pesce spada marinato in salsa all’arancio con olive e finocchio cristallizzato

Dolce
Sorbetto al limone homemade

Pane, acqua,
vino Libera Terra (1 bottiglia ogni 4 persone) servizio e coperto

Contributo speciale di partecipazione € 25,00

AttivaMente: cittadini e monitoraggio degli “Impegni di legalità”

Nel maggio 2013 il Coordinamento provinciale di Libera promosse un incontro pubblico tra tutti i candidati a sindaco di Pisa, proponendo l’adesione a “4 impegni di legalità”, da attuare nel futuro programma di governo della città in caso di vittoria nelle elezioni amministrative.

Superata la metà del mandato della Giunta guidata dal Sindaco Marco Filippeschi, Libera Pisa dà conto dei risultati del monitoraggio effettuato (al 29/02/2016), per informare la cittadinanza dell’attività fin qui svolta dall’Amministrazione Comunale di Pisa in merito all’attuazione di quegli “impegni di legalità” assunti in campagna elettorale.

Gli impegni monitorati da Libera sono in tema di:

1) APPALTI E SUBAPPALTI: un sistema informativo che assicuri il continuo monitoraggio degli interventi programmati dal Comune, dalle Società Partecipate, integrato con le informazioni sulle opere pubbliche a scomputo degli oneri di urbanizzazione. Informazioni sui subappalti da porre anche sui cartelli di cantiere a norma di legge.

2) CODICE ETICO “La Carta di Pisa”: firma della Carta di Pisa (oggi
Carta di Avviso Pubblico) ed attuazione di tutti gli impegni di trasparenza ed etica pubblica in essa contenuti.

Gli altri 2 impegni (“Slot Machine e Ludopatia” e l’attuazione del “Protocollo per la prevenzione e il contrasto delle infiltrazioni malavitose nel settore del commercio e nelle attività imprenditoriali”) non sono stati monitorati, in quanto non di esclusiva competenza comunale e per intervenute modifiche legislative che non consentono di stilare un riscontro completo e obbiettivo.

Preme sottolineare che con questa iniziativa Libera Pisa non intende in alcun modo scendere nell’agone del confronto partitico, ma vuole continuare ad esercitare con senso di responsabilità un ruolo costruttivo di osservazione critica e di sollecitazione civile, nella consapevolezza che l’attuazione di questi impegni non sia la soluzione a tutti i problemi ma rappresenti comunque un’importante risposta di prevenzione rispetto a segnali esterni che in questi anni si sono moltiplicati, aumentando le preoccupazioni sull’integrità del nostro territorio.
Questo che ripete Libera Pisa è un appello a migliorare sul piano della trasparenza, perché un aumento della trasparenza fa crescere la credibilità dei rappresentanti politici, matura la fiducia dei cittadini nelle proprie istituzioni e ne incrementa la possibilità di partecipazione attiva alla vita della comunità. La trasparenza dunque come antidoto allo svilupparsi di pratiche clientelari e corruttive e come strumento di prevenzione delle infiltrazioni mafiose.

Libera ha eseguito il monitoraggio sin dal 2013, intensificandolo negli ultimi 6 mesi con la costituzione di un gruppo di lavoro ad hoc, il quale ha analizzato i siti internet del Comune e delle Società Partecipate per verificare il rispetto di tutti gli impegni richiesti.

La metodologia seguita nel report si basa sull’adozione di criteri di tipo oggettivo; il report presentato è dunque il risultato di un lavoro che Libera ha svolto con obbiettività, riscontrando le informazioni esaminate oltre che sugli organi ufficiali, anche attraverso corrispondenze verbali e scritte con il Comune di Pisa, che ha risposto in maniera ufficiale nei mesi scorsi ad una serie di domande poste dal gruppo di lavoro.

APPALTI E SUBAPPALTI

Ad oggi il giudizio di Libera sulla trasparenza relativa al sistema informativo nel settore degli appalti pubblici è insufficiente. A partire dal Comune di Pisa, per arrivare alla più grave situazione delle Società Partecipate, è carente – se non spesso addirittura inesistente- la pubblicazione dei dati sugli appalti, sui subappaltatori autorizzati e sulle opere pubbliche realizzate dai privati a scomputo degli oneri di urbanizzazione.

Solo il sito del Comune di Pisa presenta una piattaforma di ricerca degli appalti, che non è comprensiva degli appalti delle Partecipate (grave ad esempio a questo proposito la situazione di trasparenza relativa al sistema informativo di Pisamo e Navicelli).

Libera consiglia di potenziare il motore di ricerca presente nel sito, estendendo le modalità di ricerca rispetto all’unico campo “oggetto” attualmente disponibile che, oltre a essere limitativo, talvolta non funziona neppure correttamente.

Analizzando le schede dei 32 maggiori appalti degli ultimi 3 anni, solo il 9% di esse è completo. Il 37% delle schede risulta quasi completamente privo di informazioni. I dati sulle opere pubbliche realizzate dai privati a scomputo del pagamento degli oneri di urbanizzazione sono aggiornati a 16 mesi fa e non sono completi delle informazioni sulle imprese realizzatrici, né tantomeno è pubblico un documento di collaudo delle opere stesse.

CODICE ETICO

Migliore l’esito della verifica sull’attuazione di alcuni aspetti della Carta di Pisa circa la pubblicazione online dei curricula, dei redditi, del documento di corrispondenza tra obiettivi e risultati, nonché delle informazioni sulle attività professionali svolte e sugli incarichi ricevuti, con una attuazione completata al 70% circa.

La firma del Sindaco sulla Carta di Pisa ne obbliga al rispetto anche tutti gli Assessori e tutte le figure nominate politicamente nelle Società Partecipate. Non è chiaro però quanti siano i nominati politici, in quanto i dati non sono facilmente fruibili come richiesto e non esiste un quadro complessivo. Dunque Libera ha monitorato il Sindaco, gli Assessori ed i principali amministratori delle più importati Società Partecipate (16 persone).

La trasparenza è invece quasi del tutto assente se si intende conoscere i requisiti di selezione delle figure politico/tecniche, le fonti di finanziamento politico, le appartenenze associative e i potenziali conflitti di interessi dei propri amministratori.

La condivisione pubblica degli esiti di circa 30 mesi di monitoraggio è l’occasione per un richiamo a tutte le forze politiche, affinché (ciascuna nell’alveo dei propri ruoli istituzionali) siano pro-attive nella pianificazione e nell’attuazione di scelte di trasparenza nel settore degli appalti ed in quello dell’etica politica. I 4 impegni furono unanimemente e trasversalmente assunti in campagna elettorale anche da tutte le attuali forze politiche di opposizione.

Libera rinnova l’invito a tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione a sottoscrivere la Carta di Avviso Pubblico (evoluzione della Carta di Pisa) e a coinvolgere attivamente la cittadinanza mediante la trasparenza degli atti amministrativi e la pubblicazione del proprio profilo politico. Libera ricorda inoltre che nel rispetto dell’art. 13 della Carta di Pisa per favorire il confronto democratico, l’Amministrazione Comunale deve “dimostrare la più ampia disponibilità nel rapporto con i cittadini favorendo l’accesso alle informazioni e favorendo l’esercizio e la salvaguardia dei loro diritti”.

Libera si impegna a continuare il monitoraggio sul Comune di Pisa (Amministrazione e Consiglio) con la puntualità, l’obbiettività ed il rigore che le competono; si impegna altresì a creare degli strumenti per replicare questo tipo di attività anche presso altre Amministrazioni locali del territorio provinciale, affinché ciascun cittadino possa concorrere a fianco delle Istituzioni nella prevenzione della corruzione e dell’infiltrazione criminale, esercitando il proprio diritto di cittadinanza attiva.

PIERCAMILLO DAVIGO "Evoluzione della corruzione: studi di caso, esperienze, testimonianze"

Il Master “Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione”, nell’ambito delle attività della sua VI edizione, ospiterà un seminario del dott. Piercamillo Davigo, consigliere della Corte di Cassazione e neo presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati.

Il seminario, dal titolo “Evoluzione della corruzione: studi di caso, esperienze, testimonianze”, si svolgerà il 22 aprile, alle ore 15,30, presso l’Aula Magna di Palazzo Matteucci, Piazza Torricelli, Pisa.

ECOMAFIA E TERRITORIO

MISERIA LADRA 6 aprile alle 21.30 una serata di incontro e confronto

Carissimo/a,
ti scriviamo in merito alla campagna di Libera e Gruppo Abele “Miseria Ladra”, sulla quale il Coordinamento Provinciale di Libera aveva iniziato a lavorare ormai molti mesi fa, nel tentativo di capire se e come rilanciarla anche sul nostro territorio, discutendo con le varie realtà già operanti sul tema.

Nel settembre 2014 i consiglieri Auletta e Ricci della lista “Una città in comune” presentarono una mozione per l’adesione del Comune di Pisa alla campagna Miseria Ladra, raccogliendo l’invito che come Libera avevamo inviato a tutti i Capigruppo del Consiglio Comunale di Pisa.

Finalmente, il 3 marzo scorso la mozione è stata discussa e approvata dal Consiglio Comunale, impegnando il Sindaco e la Giunta ad azioni concrete di contrasto alla povertà. (in allegato la mozione)

Alla luce di questa approvazione, il Presidente del Consiglio Comunale di Pisa ha invitato il Coordinatore nazionale della campagna, Giuseppe De Marzo, alla Conferenza dei Capigruppo, che si terrà a Palazzo Gambacorti mercoledì 6 Aprile p.v., alle ore 16.30, al fine di ascoltare proposte e concordare iniziative comuni per dar seguito alla approvazione della suddetta mozione.

Riteniamo che questa novità possa aprire interessanti prospettive per provare a concretizzare una più partecipe presenza istituzionale a supporto delle realtà che a Pisa già operano nel contrasto alla povertà.

In collaborazione con “Una città in comune” e d’accordo con Giuseppe De Marzo, abbiamo perciò pensato di cogliere l’occasione della sua presenza in città per organizzare il 6 aprile alle 21.30 una serata di incontro e confronto,
(in allegato la locandina) con l’intento di ascoltare i rappresentanti delle realtà e delle associazioni di Pisa impegnate in questo ambito e provare a costruire insieme un percorso di progettualità condivisa e di sollecitazione concreta nei confronti dell’Amministrazione Comunale.
Saranno con noi anche Alessandra Turchetti e Caterina Toccafondi, che per Libera coordinano a livello regionale la campagna e potranno quindi darci anche utili spunti di riflessione sulle esperienze in atto in altre province toscane.

CONCORSO FOTOGRAFICO "Scatti Liberi"

Le ragazze e i ragazzi del Presidio Libera Pisa “Giancarlo Siani” hanno il piacere di invitarVi a partecipare alla Prima edizione del Concorso Fotografico “Scatti Liberi”, organizzato con il Coordinamento di Libera Pisa, Ora Legale Onlus, Acli Provinciali Pisa e con il patrocinio del Comune di Pisa.

Il concorso, rivolto a tutti i fotografi amatoriali ed appassionati di fotografia, senza limiti di età e previa iscrizione gratuita, mira a promuovere, attraverso le fotografie, la cultura della legalità, della giustizia sociale e del volontariato.
Attraverso i loro scatti, i partecipanti potranno esprimere la loro idea di legalità o raccontare la loro esperienza di volontariato.
Il concorso fotografico prevede tre categorie di partecipazione: persone, luoghi ed attività.
Ogni partecipante potrà inviare una foto per categoria; i membri del Presidio sceglieranno le 15 foto finaliste che verranno esposte durante la serata conclusiva del concorso, che si terrà il 20 maggio c/o la Stazione Leopolda a Pisa, a partire dalle ore 19.

Durante la serata sarà presente una Commissione, formata da esperti del settore, che sceglierà una foto vincitrice per ogni categoria; inoltre verrà premiata la foto che, tra quelle finaliste, avrà ricevuto più “Like” sulla pagina Facebook del Presidio.

Durante la serata conclusiva del concorso, oltre alla premiazione delle foto, ci sarà un aperitivo e un concerto dal vivo di artisti emergenti locali.

Il termine ultimo per l’iscrizione e per l’invio delle foto è il 30 Aprile 2016.

Per ricevere il regolamento completo del concorso scrivere a: presidiolibera.pisa@gmail.com

La realtà che scavalca l’immaginazione, guardiamola attraverso le tue foto. Dalle voce ed esci dal coro.

In allegato la locandina del concorso.
evento su fb

Le ragazze e i ragazzi del Presidio Libera Pisa

XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Ponti di memoria, luoghi di impegno”. Messina

Si svolgerà a Messina e in contemporanea in tanti luoghi in tutta Italia la XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Ponti di memoria, luoghi di impegno”.

Come ogni anno, nel primo giorno di primavera, simbolo di rinascita, la rete di Libera, gli enti locali, le realtà del terzo settore, le scuole e tanti cittadini, assieme alle centiania di familiari delle vittime, si ritroveranno in tanti luoghi, per ricordare nome per nome tutti gli innocenti morti per mano delle mafie, creando in tutto il Paese un ideale filo di memoria, quella memoria responsabile che dal ricordo può generare impegno e giustizia nel presente.

La lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie, nello stesso giorno, alla stessa ora unirà Messina con i tanti luoghi in tutta Italia.

FIRENZE

In Toscana, lunedì 21 marzo, concentramento regionale a Firenze in Piazza Beccaria alle ore 9.30.
Nel pomeriggio, a partire dalle 14.30 si svolgeranno alcuni seminari, ai quali è possibile iscriversi tramite questo link: http://bit.ly/Seminari21Marzo
Tutti i dettagli nelle locandine allegate.

Per raggiungere Firenze: oltre naturalmente alla possibilità di utilizzare i treni regionali, il gruppo Unione degli Studenti Pisa organizza un pullman
con ritrovo alle ore 07:30 in via Bargagna a Pisa e rientro al termine della cerimonia e della lettura dei nomi.
Costo A/R 7€ per gli studenti, 10€ per le altre persone. Per informazioni o prenotazioni (da effettuarsi, per motivi logistici, il prima possible)
questi sono i riferimenti da contattare: 3311625870 – frabouchard99@gmail.com.

CASCINA

Per chi non va a Firenze, l’appuntamento è a Cascina dalle ore 13.00 presso il Centro residenziale Remaggi, con un pranzo coi prodotti di Libera Terra e a seguire la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie. Il pranzo è gratuito e offerto dalla residenza Remaggi. Le offerte libere raccolte per l’occasione saranno devolute a Libera. Dettagli nella locandina allegata.

IL PROGETTO 21MARZOSOCIALDAY
Il racconto della giornata della memoria e dell’impegno attraverso gli occhi di chi la vive

Il 21 marzo è ormai una data simbolica durante la quale tutti insieme manifestiamo la nostra vicinanza e sostegno alle centinaia di familiari delle vittime di mafie. Ma non solo. Partecipare al 21 marzo è anche un’occasione per ribadire – in modo fisico e tangibile – il nostro impegno nella lotta alle mafie e per trovare la conferma di non essere soli in questa battaglia.

Ciascuno di noi il 21 marzo è attraversato da emozioni forti, anche contrastanti tra loro: dolore e commozione per le vittime e i loro familiari, rabbia e preoccupazione per le tante cose che ancora si devono fare, speranza per il futuro, gioia e eccitazione nel rivedere amici, fatica per il lungo viaggio.

Per tutti il 21 marzo esprime il nostro impegno quotidiano.

Quest’anno vogliamo provare a raccontare la Giornata della memoria e dell’impegno in modo collettivo e partecipato per realizzare un social movie che unirà le voci, le storie, le emozioni di tutti i partecipanti.

La proposta è dunque quella di prendere una videocamera o un telefonino e raccontare ciò che il 21 marzo rappresenta per ciascuno di noi. A partire dalla partecipazione alle manifestazioni (la preparazione, il viaggio, l’attesa, gli amici, gli incontri, le emozioni, le aspettative, il rientro a casa) ma non solo.

Vorremmo che il 21marzosocialday fosse un racconto intimo, personale, emozionante, sincero. Un diario emotivo di chi vorrà condividere la propria esperienza attraverso le immagini, una narrazione allegra, profonda, arrabbiata, divertente o dolorosa. Sarà anche una riflessione, in prima persona ma collettiva al tempo stesso, sul senso di impegnarsi per un ideale, di agire per migliorare il proprio Paese.

I protagonisti di 21marzosocialday documentando la propria presenza alla Giornata, racconteranno, infatti, se stessi, la propria storia, mostrando luoghi e persone significative.

COSA DEVO FILMARE?

Non ci sono regole né restrizioni sul cosa filmare: ciascuno potrà raccontare il senso del proprio impegno nel modo più libero, personale, creativo, evocativo possibile: attraverso un racconto in prima persona o con delle interviste, filmando un luogo, un paesaggio, un oggetto, raccontando una realtà, un’esperienza, un’attività.

Condividere un’immagine significherà raccontare la nostra storia, il nostro punto di vista, la nostra esperienza personale.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.memoriaeimpegno.it/21marzosocialday/
21marzosocialday@libera.it

← Previous